Saltar al contenido

Top 7 orologi automatici con fase lunare

orologi automatici fase lunare

Migliori orologi automatici con fase lunare

È arrivato il momento di parlare dei segnatempo più eleganti e più classici del mercato, parliamo di quella piccolissima fetta d’orologeria che da vita agli orologi automatici con fase lunare. Oggi trasformata in una complicazione di coloro che sono abituati a qualificarsi come poetici, l’indicazione delle fasi lunari era in origine estremamente utile per tutti coloro che una volta cercavano di intraprendere un lungo viaggio. Grazie a questa indicazione e in anticipo sulla pianificazione del viaggio, è stato possibile conoscere le previsioni sull’evoluzione della fase lunare. Perché era così importante saperlo? Molto facile. Perchè così ci si assicurava che durante i viaggi notturni ci fosse luna piena e questa garantiva più luce durante il tragitto.

orologi con fase lunare
L’ H.Moser Endeavour Perpetual Moon Concept, per noi uno dei pezzi più belli al mondo.

La complicazione della fase lunare fu sviluppata per un orologio da polso da Patek Philippe nel 1925, prima che Rolex introdusse la sua interpretazione della complicazione nel 1949 con il riferimento 8171.

Orologi automatici con fase lunare prezzi

Nonostante abbia perso la sua funzionalità principale, la verità è che, oltre a fornire informazioni che attualmente non possiamo considerare come di massimo utilizzo, l’indicazione delle fasi lunari è una delle più interessanti di quante ne possiamo trovare negli attuali orologi meccanici. La rappresentazione del cielo stellato e della luna è un mondo artistico aperto a ogni manifattura: diversi tipi di smaltatura, incastonatura, incisione, ecc. ecc. Ci sono molte tecniche utilizzate in questo piccolo universo che fa parte del quadrante. Ovviamente, la complessità e l’efficienza meccanica dell’indicazione sono state ottimizzate a limiti insospettati al momento della sua invenzione. Attualmente, le indicazioni della fase lunare di solito richiedono una singola correzione di un giorno ogni 123 anni.

Abbiamo fatto un piccola ricerca per offrirvi alcuni dei modelli più emblematici che posseggono questa complicazione e questo è quello che abbiamo trovato:

Glycine Combat Classic Moonphase 

orologi fase lunare

Cominciamo questa classifica di orologi con quello più economico, ma pur sempre con una relazione qualità/prezzo molto alta. Parliamo del Glycine Combat Classic Moonphase , referenza GL0116-LBK9, un segnatempo realmente elegante e classico. Le dimensioni di questo fase lunare sono di 40mm di diametro, 12.6mm di spessore, 44.6mm da ansa ad ansa e un passo tra le anse di 22mm. I materiali usati per la sua fabbricazione sono l’acciaio inossidabile 316L per la cassa, lo zaffiro con un trattamento antiriflesso per il vetro e pelle genuina per il cinturino, quindi tutti materiali di ottima qualità e molto ben lavorati.

L’incaricato di muovere questa complicazione è un calibro GL280, ossia una versione modificata del Sellita SW280-1 da 26 rubini, 38 ore di riserva di carica, 28.800 alternanze orarie e che conta per l’appunto con la complicazione di ore, minuti, secondi, data a ore 3 e fase lunare a ore 6. Un orologio da non perdere d’occhio se si vuole aumentare la collezione con un pezzo non troppo caro.

Glycine combat classic moonphase orologio Uomo Analogico Automatico con...
  • Bracialetto Nero Pelle di vitello
  • Cassa Acciaio inox, quadrante Nero
  • Movimento Automatico
  • Diametro della cassa: 40mm
  • Resistente all’acqua: 50m



Junghans Meister Kalender Moonphase 

orologi fase lunare

Nel secondo posto di questa elegantissima classifica, troviamo il tedesco Junghans Meister Kalender Moonphase, un orologio che non ha niente da inviate a modelli di altre case più blasonate. Siamo di fronte ad un’opera maestra, minimalista e di un’eleganza unica. Come dimensioni abbiamo un diametro di 40,4mm ed uno spessore di appena 12mm, orologio compatto ma non troppo, perfetto praticamente su ogni polso. I materiali che lo compongono sono un acciaio inossidabile 316L laccano in oro, un vetro plexiglas indurito per una maggiore resistenza ai graffi, anche se si può acquistarle opzionalmente anche con un vetro zaffiro. Invece, in quanto alla meccanica, troviamo un calibro J800.3, di discendenza ETA che viaggia a 28.800 alternanze orarie e conta con ben 38 ore di riserva di carica.

La bellezza di questo orologio la troviamo nel suo quadrante, dove la semplicità si sposa con la finezza delle lancette e degl’indici, tutto un mix di oro e nero che amalgama con il bianco delle scritte Junghans e Made in Germany. Il mese a ore 1 ed il giorno a ore 10 completano il tutto insieme alla data e la complicazione della fase lunare poste a ore 6. Resistente all’acqua fino a 3bar, 30 metri.



Frederique Constant Classic Moonphase 

orologi automatici fase lunare

Eccoci al terzo, altro brand classico, elegante e con tanta ricchezza di dettagli, parliamo di Frederique Constant, marca che dal 2004 fabbrica, assembla e produce i propri calibri di manifattura. Per questa classifica di orologi con fase lunare abbiamo scelto il Frederique Constant Classic Moonphase , un segnatempo di un eleganza estrema.

Chi lo spinge è il movimento automatico di manifattura FC-712, il numero 29 di una collezione di calibri fatti in casa in continua espansione.
Basato sull’iconica serie di movimenti FC-700 di Frederique Constant, è stato riprogettato per dividere le fasi lunari e datare in due nuovi contatori. Entrambe le funzioni possono essere regolate con la corona. Attraverso lo sfondo trasparente, il movimento mostra le famose decorazioni di perle e le Côtes de Genève circolari presenti in tutti i calibri della manifattura di Frederique Constant. Il dipartimento di orologiai del marchio hanno impiegato due anni per perfezionare questo movimento ed essere in grado di commercializzarlo. 28 rubini, 28.800 alternanze e 38 ore di riserva di carica sono i dati di questo movimento.

Le dimensioni di quest’orologio sono di 42mm per quanto riguarda il diametro, mentre lo spessore della cassa e di 12mm, dimensioni più che perfette per albergare un movimento con così tante complicazioni. I materiali usati sono l’acciaio inossidabile 316L lavorato alla perfezione per la cassa, vetro zaffiro di elevatissima qualità e vera pelle di coccodrillo e vitello per il cinturino. Altri dati interessanti sono il fondello a vite con movimento a vista ed una resistenza all’acqua di 5 atmosfere.

Frederique Constant Geneve CLASSIC MOONPHASE MANUFACTURE FC-712MS4H6...
  • Cassa
  • - Cassa in: Acciaio INOX
  • - Forma della cassa: Circolare
  • - Colore della cassa: Argento
  • - Vetro: Vetro zaffiro



Oris Artix Complication Moonphase 

orologi automatici fase lunare

È il turno del brand di Hölstein, parliamo di Oris, una delle maison con più storia e fascino del paese rosso crociato. Il modello da noi scelto per questa lista di orologi con fase lunare è l’Oris Artix Complication Moonphase . Con uno stile classico e sportivo allo stesso tempo, l’Artix  non passa inosservato. Ha una cassa in acciaio inox 316L completamente lucidata da 42mm di diametro ed un vetro zaffiro antiriflesso di elevata qualità. Corona a scatto e fondello a vite con movimento a vista, anche se in questo caso il vetro posteriore è un semplice vetro minerale. Il cinturino è in pelle genuina con chiusura deployante in acciaio inox 316L anch’essa.

Se parliamo del movimento invece, troviamo un calibro Oris 915, base Sellita SW200-1/DD9000, un movimento da 26 rubini che si muove a 28.800 alternanze orarie ed offre una riserva di carica di 38 ore. Il quadrante è uno dei punti forti di questo segnatempo svizzero, con indici a bacchetta muniti di Superluminova C1, giorno e mese posti a ore 12, pointer date e fase lunare a ore 6. Un orologio davvero unico e con un design che niente ha da invidiare ad altre case svizzere.



Raymond Weil Maestro Automatic Moonphase 

orologi automatici fase lunare

Raymond Weil, illustre maison orologiera svizzera, celebra ancora una volta l’eleganza e l’eternità con il Maestro Automatic Moonphase . Una complicazione che sincronizza i ritmi del tempo con la poesia delle stelle, sviluppata nella pura tradizione dell’orologeria svizzera. Questo nuovo modello è offerto in cinque varianti, tutte a simboleggiare il profondo attaccamento del marchio alle sue radici dell’orologeria.

orologi automatici fase lunare
Fonte: watchtime.com

Questo Raymond Weil Maestro a fasi lunari è mosso da un movimento meccanico a carica automatica RW4280, con base Sellita SW200-1 al quale è stato aggiunto un modulo per la complicazione della fase lunare, il tutto alloggiato in una cassa in acciaio inossidabile 316L del diametro di 40 mm e lo spessore di soli 9,8mm con un datario a ore 3. Il quadrante argentato con numeri romani è arricchito dalle lancette in acciaio blu, dal delicato motivo centrale a forma di onda e da un indicatore di fase lunare posizionato a ore 6 che offre una vista stellare attraverso un’apertura a forma di mezzaluna.



Longines Conquest Classic Automatic Chronograph Moonphase Mens Watch... 

orologi automatici fase lunare

Penultimo posto di questa classifica, anche se non meno bello ed affasciante, lo diamo al Longines Conquest Classic Automatic Chronograph Moonphase Mens Watch... , orologio che non solo offre un’eleganza degna di un re, ma anche sportività ed efficienza, tutto grazie alle suo doti di incastonare il tocco classico come la fase lunare con quello sportivo come il cronografo. Tutti sappiamo che quando si parla di Longines si parla di storia, di qualità, di eleganza e soprattutto di tradizione svizzera, per questo motivo, la maison ha voluto dare quel tocco di Conquest a questo segnatempo altamente complicato. Siamo di fronte ad un orologio completamente construito in acciaio inossidabile 316L, a parti lucido e a parti satinato, con una cassa da 42mm di diametro e ben 14,5mm di spessore, con un vetro in zaffiro con trattamento antiriflesso ed un quadrante bianco con lavorazione guilloché.

orologi automatici fase lunare

Per quanto riguarda il movimento abbiamo un calibro Longines L678, che parte dalla base dell’ETA 7751, 25 rubini, 28.800 alternanze orarie e ben 42 ore di riserva di carica. Nella parte posteriore della cassa troviamo un fondello a vite con movimento a vista, abbracciato alla cassa troviamo invece un bracciale a maglie e finali pieni di acciaio inossidabile 316L. Un segnatempo che potrebbe far venire la pelle d’oca a chiunque.



Omega Speedmaster Moonphase 

orologi automatici fase lunare

L’ultimo in classifica è probabilmente uno degli orologi più desiderato da qualsiasi appassionato del mondo delle lancette. Parliamo dell’Omega Speedmaster Moonphase con referenza 304.33.44.52.03.001, un pezzo d’alta orologeria che oscilla la cifra dei 10.000€. Sappiamo tutti che l’Omega Speedmaster è uno degli orologi più iconici del brand e ha partecipato a tutte e sei le missioni lunari. Per elevare ancora di più il grado d’avventura, questa nuova fase lunare sfoggia due piccole lune di realismo fotografico. Questo modello da 44,25 mm di diametro ha un quadrante spazzolato blu sole e indici rodiati. Alle 6, il preciso display Moonphase presenta un disco di vetro metallico microstrutturato per un’immagine della luna ad alta risoluzione.

orologi automatici fase lunare
Fonte: omegawatches.com

Alla cassa in acciaio inossidabile 316L è abbinato un anello a castone in ceramica blu con scala tachimetrica Liquidmetal ™. Il bracciale è in pelle blu con chiusura pieghevole spazzolata e lucidata. L’orologio incorpora il calibro OMEGA Co-Axial Master Chronometer 9904, certificato ufficialmente da METAS. La resistenza all’acqua è di 10 bar, ovvero 100 metri ed il vetro è in zaffiro resistente ai graffi con un trattamento antiriflesso in entrambi i lati. Siamo di fronte ad un orologio che merita ogni centesimo del suo prezzo.



Altre marche di orologi da polso che potrebbero interessarvi:

Última actualización el 2020-08-04 / Enlaces de afiliados / Imágenes de la API para Afiliados